Green

I comuni della Costiera adottano Junker App per promuovere la raccolta differenziata nel territorio

Una nuova applicazione educa cittadini e viaggiatori all’importanza del riciclo

Di Priscilla Santos da Silva

Viaggiare significa scoprire nuovi posti, entrare a contatto con diverse culture e svariate tradizioni. Lasciarsi affascinare dai paesaggi con i suoi colori e le sue sfumature. Spostarsi da un luogo all’altro muta la percezione di sé e può avere anche un impatto sull’ambiente che si visita. La Costiera Amalfitana, con le sue piccole spiagge, il mare cristallino, le distese di limoneti e uliveti, i promontori fioriti e i suoi lunghi sentieri che attraversano i Monti Lattari, è un territorio, Patrimonio dell’Unesco, che va protetto e rispettato. A tal proposito grazie a Change, un progetto di innovazione tecnologica promosso da Distretto Turistico Costa d’Amalfi, si è capito dell’importanza di educare residenti e villeggianti ad un turismo consapevole. A cominciare da semplici abitudini quotidiane come la raccolta differenziata. Dall’anno scorso i vari comuni Amalfitani hanno integrato nei loro programmi dedicati alla sostenibilità turistica ed ambientale l’applicazione Junker App, un’app creata da un gruppo di amici informatici-viaggiatori di Bologna attenti alla salute del pianeta. L’intenzione di Junker App è quella di contribuire al benessere della terra aiutando le persone a differenziare correttamente i rifiuti. 

La selezione dei prodotti 

Come funziona

L’applicazione è gratuita e si può scaricare tramite Android o Apple. È sufficiente selezionare una qualsiasi città della Costa d’Amalfi per visualizzare il relativo calendario aggiornato sulla raccolta differenziata. Per sapere dove gettare i rifiuti basta inquadrare con lo smartphone il codice a barre del prodotto o fotografarlo e inviare l’immagine al sistema che lo identifica e ne indica la collocazione. Attualmente sono registrati oltre 250 mila prodotti, in più ogni cittadino può aggiornare la lista, con il supporto del helpdesk, nel caso in cui non dovesse trovare un prodotto nel database dell’app. “Ogni giorno sono aggiornati una media di 500 prodotti. Questo strumento può coinvolgere anche i turisti, poiché l’applicazione è tradotta in dieci lingue, tra cui inglese, russo, francese e tedesco”, racconta Noemi De Santis, responsabile marketing e comunicazione di Junker App e co-fondatrice di Giunko Srl, startup specializzata nello sviluppo di soluzioni cloud-based indirizzate al mondo mobile e web. Inoltre il calendario comunale indica anche dove buttare batterie, vetro e materiali ingombranti.

Consigli per proprietari di B&B e casa vacanze.

Lasciare le informazioni all’ospite per scaricare l’app, in modo che sappia come organizzare la raccolta selettiva. Ciò migliora la qualità della vita dei cittadini locali, riducendo i costi governativi e contribuendo alla salute dell’ambiente.

Vuoi rimanere aggiornato
sulle novità, su viaggi, storie, itinerari, esplorare l’arte, l’innovazione green e la cultura enogastronomica della Costa D’Amalfi?

Resta aggiornato sulle novità, su viaggi, storie, itinerari, esplorare l’arte, l’innovazione green e la cultura enogastronomica della Costa D’Amalfi?
*campo obbligatorio




Menu