Arte e Cultura

Il ritorno del Corteo Storico di Tramonti

Il 30 e il 31 luglio a Polvica va in scena la rievocazione storica degli episodi che videro le comunità del “polmone verde” della Costa D’Amalfi protagonisti nelle vicende legate alla battaglia di Sarno

Di Redazione

Dopo due anni di silenzio, dovuti alla pandemia, il 30 e il 31 luglio ritorna a Polvica, frazione di Tramonti, la rievocazione del Corteo Storico. Alla sua undicesima edizione, la manifestazione ideata e creata dal professore Domenico Taiani, segretario dell’Associazione Gete, riporta in vita i fatti accaduti nel 1460, quando la popolazione aiutò il Re Ferrante d’Aragona a trovare rifugio nelle case dei cittadini a seguito della disfatta della battaglia di Sarno. 

Un nuovo format

«Quest’anno -racconta il professore appassionato di storia – il format è un po’ differente. Negli anni passati la manifestazione si sviluppava in tre giornate. L’apertura dell’evento ospitava un convegno che riuniva professori dell’Università Federico II di Napoli e quelli dell’Università degli Studi di Salerno che avevano il compito di raccontare l’importanza storica delle vicende tramontine, a cui seguiva il giuramento dei capitani delle 13 squadre che avrebbero partecipato al palio. Il secondo giorno, invece, si svolgeva il tiro alla fune, una vera e propria gara agonistica, di mia invenzione, che riuniva tutte le 13 frazione nella piazza di Polvica. Infine, la terza giornata era dedicata alla sfilata del corteo storico». 

Il Corteo Storico, foto di Teo Giunchiglia

L’investitura dei cavalieri

L’edizione del 2022 si svilupperà in due serate, dove non mancheranno i momenti di convivialità dove degustare i prodotti tipici, fra cui la pizza di Tramonti, la pasta di farro, i ceci, i formaggi e dell’ottimo vino locale. Il 30 luglio vedrà in scena nella pizza principale di Polvica gli sbandieratori e l’investitura dei 13 cavalieri di Tramonti. «Grazie alla generosa ospitalità dei tramontini che alla fine del ‘400 avevano protetto il Re Ferrante, questo concesse loro i privilegi, ossia l’eliminazione dei dazi a tutta la popolazione. Durante l’investitura verrà letto il documento che celebra questo momento importante per tutta la città di Tramonti», spiega Taiani. A seguito della commemorazione, gli attori dell’Associazione Nuovi Orizzonti, del gruppo teatrale Cesarano e dell’associazione La Fenice Intra Montes porteranno in scena i fatti storici della battaglia di Sarno in una performance di teatro. 

La sfilata

Domenica, invece, sarà la volta del corteo storico. «Gli abiti che sfilano sono stati cuciti dalle nostre donne. Quando abbiamo cominciato ne avevamo 30 poi con il passare degli anni il numero è aumentato. Abbiamo svolto un lavoro di ricerca per recuperare i disegni antichi e i modelli, non solo degli abiti, ma anche delle armi, che poi abbiamo fatto costruire in alcune acciaierie della zona», continua il professore. Dalle scalinate del Convento di San Francesco, il corteo, che include cavalieri, cortigiane, e altri personaggi che si mostreranno a seguito di Re Ferrante, si dirigerà in Piazza Polvica o meglio conosciuta come piazza del sedile «dove un tempo – precisa Taiani –  si sedevano i nobili da un lato, i borghesi dall’altro e i popolani in un altro lato ancora». Il tutto si concluderà in una vera e propria festa che omaggia il ruolo che Tramonti ha avuto nella storia del Regno di Napoli. 

Vuoi rimanere aggiornato
sulle novità, su viaggi, storie, itinerari, esplorare l’arte, l’innovazione green e la cultura enogastronomica della Costa D’Amalfi?

*campo obbligatorio

Preso atto del mio diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento, consento al trattamento dei miei dati personali da parte del Titolare, per la finalità sotto riportata (art. 7 Regolamento 2016/679)

Sono a conoscenza del fatto che in assenza del consenso le conseguenze sono le seguenti:
Non verrà inviata alcuna comunicazione promozionale e/o pubblicitaria da parte di authenticamalficoast.it all’interessato, il quale, riceverà esclusivamente notizie e/o comunicazioni in merito al servizio ricevuto/prenotato.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.


Menu