Arte e Cultura

Stanley Tucci: Searching for Italy

Ad accompagnare Stanley Tucci nella prima tappa in Costa D’Amalfi del suo acclamato documentario in onda sulla CNN alla scoperta delle prelibatezza eno-gastronimiche italiane, è stato Salvatore de Riso, ambasciatore del gusto del territorio. Nella sua veste di cicerone, ha condiviso con noi la sua emozione nel mostrare la sua terra a uno dei più grandi attori americani.

Di Anna Volpicelli

Nessun americano avrebbe potuto raccontare meglio l’essenza dell’italianità di Stanley Tucci Nato nello stato di New York, da genitori calabresi, il celebre attore, 59 anni, vincitore di 2 Golden Globe, da molti ricordato per il suo ruolo nel Diavolo Veste Prada, ha sempre espresso  con fierezza le sue origini sottolineando come durante la sua infanzia mentre gli amici mangiavano hamburger e hot dog, lui si nutriva di specialità calabresi. Un amore per la tradizione culinaria italiana che è stata successivamente approfondita nei suoi anni vissuti in Toscana. Oggi tutto questo patrimonio appreso viene ben raccontato nella docuserie prodotta e trasmessa dalla CNN Stanley Tucci: Searching for Italy (visibile fino al 21 marzo).  Sei puntate che da Milano alla Sicilia ripercorrono le tappe principali della storia gastronomica del paese. «Penso che in America ci siano molte idee confuse su cosa sia italiano e uno dei motivi per cui ho voluto fare questa trasmissione e’ proprio quello di dissipare alcuni dei falsi miti su ciò che è L’Italia», ha raccontato l’attore alla CNN.

Alla ricerca di una nuova autenticità 

Protagoniste del primo episodio Tucci sono state Napoli e la Costa D’Amalfi. «Il 26 settembre dello scorso anno ho ricevuto una telefonata dalla CNN in cui mi hanno parlato del progetto e mi hanno chiesto di accompagnare Stanley Tucci alla scoperta della Costiera,» ci racconta Salvatore De Riso, pluripremiato pasticciere e proprietario di Sal De Riso a Minori. Secondo uno studio condotto dalla Nielsen Fast National Data, società americana specializzata nella misurazione dell’audience in tv, radio e giornali, la puntata registrata in Campania ha riunito davanti allo schermo 1.516 milioni di telespettatori, di eta compresa, sopratutto, fra i 18 e i 34. E non e’ un caso dato che la prestigiosa rivista americana di viaggi Travel Weekly alla fine del 2019 nel suo articolo “Italy for a New Generation”, ha evidenziato come i Millennials siano sempre più interessati  alle destinazioni italiane per la loro autenticità e per la gamma di esperienze che vengono offerte, al di fuori dei percorsi turistici di massa. Ed è questo lo scopo dell’incessante peregrinare di Stanley Tucci, dove con discrezione, carisma e ironia entra nella vita, nelle tradizioni e abitudini culinarie degli italiani offrendo ai vari telespettatori uno sguardo nuovo non solo sull’intero paese, ma anche su come vivere le sue ricche e floride città.

La delizia al limone di Sal De Riso assaggiata da Stanley Tucci

L’incontro con il caffè scurzette

«La puntata è stata girata completamente a Minori dove l’ho accompagnato in un percorso eno-gastronomico e del territorio», ci dice De Riso. L’itinerario è cominciato con una lunga passeggiata attraverso il sentiero dei limoni, alla scoperta di una delle eccellenze della Costa D’Amalfi. Un tragitto che si è concluso con la degustazione del caffè scurzette in cui il pasticcere di Minori offre all’attore il caffè con la scorza di limone. «Questa è una delle usanze tipiche della nostra regione e ci tenevo che anche lui provasse questa esperienza – racconta De Riso – Stanley è un uomo molto intelligente, brillante e  parla benissimo italiano. Si è molto divertito». E lo si percepisce nel vedere la scena mentre i due, ormai amici, si scambiano riflessioni e battute circondati da distese di limoneti.

Dalla tavola al mare

L’itinerario del gusto ha fatto, poi, capolino nella pasticceria Sal De Riso in via Roma a Minori, dove lo chef e l’attore hanno pranzato insieme. «Gli ho preparato la pizza e la mia parmigiana di melanzane. E poi gli ho fatto assaggiare la delizia di limone, e la torta ricotta e pera. Me lo chiesto lui». Accompagnato da una troupe di 15 persone, al calar del sole l’esperienza di Stanley Tucci in Costa D’Amalfi si è conclusa con un brindisi sul pontile di attracco di Minori con un bicchiere di limoncello Terra di Limoni. Un gesto deciso per celebrare la bellezza e le vaste sfumature di sapori di un intero territorio. 

 

Vuoi rimanere aggiornato
sulle novità, su viaggi, storie, itinerari, esplorare l’arte, l’innovazione green e la cultura enogastronomica della Costa D’Amalfi?

*campo obbligatorio

Preso atto del mio diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento, consento al trattamento dei miei dati personali da parte del Titolare, per la finalità sotto riportata (art. 7 Regolamento 2016/679)

Sono a conoscenza del fatto che in assenza del consenso le conseguenze sono le seguenti:
Non verrà inviata alcuna comunicazione promozionale e/o pubblicitaria da parte di authenticamalficoast.it all’interessato, il quale, riceverà esclusivamente notizie e/o comunicazioni in merito al servizio ricevuto/prenotato.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.


Menu